Un nuovo inizio

Povero blog! Povero, povero blog 😦 Ti ho trascurato per troppo tempo.  Ti ho abbandonato in questa rete popolosa, ho lasciato che i nostri destini prendessero strade diverse, ma adesso sono qui. Tadahhh! I’m back for you.

Sai cosa mi ha convinto a tornare da te? Gli scones! Cioè, scusa scusa, tu torni da me per una cosa che si mangia? Be’, quello è stato solo il punto di partenza che mi ha permesso di scoprire uno dei tuoi inumerevoli fratellini, accudito dalla fanciulla betulì, che condivide il mio amore per l’Inghilterra. Ecco, adesso lo sai ma non c’è bisogno di inalberarsi. Capirei la tua reazione se ti avessi detto che avevo intenzione di troncare ogni rapporto con te. Definitivamente. Ecco, adesso sì che hai il permesso di arrabbiarti. Scusa, scusa scusa 😦 È stata l’idea di un istante, Forse dettata dal periodo che sto vivendo in questo momento. Sai, caro (e no, non sono ruffiana. Te lo dico col cuore, prrrr), questi mesi che mi hanno tenuto lontano da te sono stati un po’ particolari dal punto di vista lavorativo, sia per me che per il marito. Mantre io cominciavo a tradurre libri, lui perdeva il lavoro. Ecco, non è che puoi pretendere che venga qui a lamentarmi da te. Piuttosto ho preferito concentrarmi sui miei libri da tradurre e su come sostenere il marito. Ma io so che tu mi capirai e che sarai comprensivo, come ti ho insegnato. E poi adesso sono qui, no? Non posso prometterti di restare per sempre, però posso assicurarti che tornerò a trovarti più spesso di prima, e per suggellare questa specie di promessa  da marinaio ti lascio delle foto.

La prima è quella del matrimonio. Sì, I know it, è un po’ vecchia, risale al 20 novembre del 2009, però è tanto carina, non puoi negarlo. E dimostra che tutte le volte in cui ti ho detto che sono diversa dagli altri non stavo mentendo. È così, è un dato di fatto. E sono felice di poter dire che pur con tutte le nostre diversità io e il marito siamo sempre stati d’accordo su come sarebbe stato il nostro matrimonio simbolico.

Ecco, adesso ci hai visto 🙂

Ti regalo un’altra foto, ma questa volta si tratta di Londra, fotografata in tutta la sua magia nel dicembre del 2009 🙂

E con questa foto di Covent Garden vestito a festa è meglio chiudere le trasmissioni, almeno per il momento, se non vuoi che ti faccia affogare in un bagno di lacrime. Ma tu non sei un dodo e neanche un parrocchetto per cui non potresti partecipare alla nostra caucus race, sorry my dear 😛

Annunci

Informazioni su Dreaming Alice

Reading. reading and reading
Questa voce è stata pubblicata in La vita l'universo e tutto quanto. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...